Home » Come Scrivere » Soprattutto o Sopratutto – Come Scrivere

Soprattutto o Sopratutto – Come Scrivere

Tra i dubbi grammaticali più diffusi c’è se sia corretto scrivere Soprattutto, oppure Sopratutto. Oggi vediamo come funziona la regola di base e come i dizionari di italiano riportano questa parola.

La regola di base è quella di tutte le parole nate dall’unione di Sopra con altre parole, se la parola accanto a Sopra inizia per consonante, in generale si verifica il raddoppio della consonante. Per esempio, nel caso di Sopralluogo, si può riscontrare il raddoppiamento della L. Il raddoppiamento risulta obbligatorio per Soprallugo, ma ci sono parole come Sovrascrivere che non presentano il fenomeno.

Vediamo come comportarsi con Soprattutto o Sopratutto. Nel caso specifico, la forma più corretta è Soprattutto con il raddoppiamento della T, ma, diversamente dall’errore grave presente in Sopraluogo con una L, anche la formula Sopratutto è accettata.

La lingua italiana è in evoluzione, di conseguenza, lo scritto tende sempre a cambiare in base al parlato e viceversa. Nel caso di Soprattutto, nella forma scritta non viene accettata solo la forma di Sopratutto, ma anche la forma che vede le due parole staccate, Sopra tutto.

Vediamo cosa dice il vocabolario della lingua italiana, che interviene a dare una mano nel risolvere questo tipo di dubbi. La maggioranza dei dizionari riporterà la formula purista, cioè Soprattutto. I dizionari più completi potrebbero anche inserire le altre formule comunemente utilizzate tra parentesi, per fornire un’indicazione completa.

Vediamo quindi come scrivere. Se stai inviando un messaggio a un amico, probabilmente il destinatario non farà caso a come scriverai la parola Soprattutto e accetterà qualunque formula. Se non ricordi la regola, anche Sopratutto con una sola T viene accettato e non sarà un problema. La formula staccata, cioè sopra tutto, non è molto usata in genere e potresti ritrovarla in qualche testo datato, quindi te la sconsigliamo.

Insomma, sentiti libero di scrivere sia Soprattutto che Sopratutto, senza timore se non ricordi la regola di base e non vuoi perdere tempo. Se, invece, ti ricordi di raddoppiare la T, perché riconosci l’unione delle parole Sopra più Tutto, potrai considerarti fiero di te per aver ricordato la regola generale e per aver usato la resa più corretta per la lingua italiana.

Ricorda che, prima di ogni regola, è importante verificare la lingua d’uso, in alcuni casi, anche i puristi più intransigenti hanno dovuto rivedere le proprie posizioni, inserendo eccezioni alle regole prima determinate.